CI SI Può SPOSARE IN UNA DIOCESI DIVERSA DALLA NOSTRA?

0
676

Prima di spedire a tutti i vostri invitati le partecipazioni contenenti l’indirizzo della lontana chiesa in cui desiderate sposarvi da sempre, accertatevi che possiate a tutti gli effetti sfoggiare il vostro abto da sposa,in una diocesi diversa dalla vostra. Se per necessità o desiderio voleste quindi sposarvi in una città diversa da quella dove risiedete, dovrete considerare diversi aspetti.

Alla domanda :”E’ possibile sposarsi in un’altra diocesi che non sia quella nostra?”

La risposta e’ SI! Ma bisogna rispettare delle norme .

Indichiamone alcune.

La prima cosa da fare è quella di esibire all’ufficio della diocesi dove volete sposarvi, il cosiddetto STATO DEI DOCUMENTI (mod.XIV) vistato dalla curia,l’insieme di tutti coloro che aiutano il vescovo nella guida pastorale di tutta la diocesi, a cui fate riferimento per domicilio.

Un altro aspetto che dovreste conoscere è che non è possibile celebrare piu di un matrimonio esterno al giorno quindi, se decidete di convolare a nozze in un’altra diocesi, sperate solo che qualcun altro non abbia il vostro stesso desiderio che vuole realizzare, proprio nello stesso giorno.

COSTI

Chiamatele offerte, chiamateli adempimenti burocratici… chiamateli costi da includere nel budget di nozze, insieme alle spese per il menù e per le bomboniere che vorreste comprare. Purtroppo, come spesso accade quando la religione si raffronta con la realtà di tutti i giorni, ci sono alcune spese da sostenere se ci si vuole sposare in una diocesi diversa da quella di appartenenza.

Ecco fatto, una volta considerate alcune delle variabili sopra indicate, potrete sentirvi liberi di spedire ai vostri ospiti i tanto attesi inviti di matrimonio, completi delle indicazioni per raggiungere la sede delle nozze e la bellissima chiesa in cui entrerete con in mano il vostro bouque da sposa… siete pronti?

Vale 40..