ECCO COSA FARE PER UN RICEVIMENTO IN BARCA CHE LASCIA SENZA FIATO!

0
331

Vorreste sposarvi in mezzo al mare, con il vento al profumo di salsedine che accarezza la vostra pelle?  Ma come si organizza un matrimonio in barca? Leggete questi piccoli consigli che vi possono aiutare per realizzare il vostro sogno..

1. Quali tipologie di barche si possono noleggiare?

Si possono noleggiare  barche a vela alle motonavi da crociera, fino alle barche storiche o addirittura velieri e caicchi. Inoltre, in alcune zone sono disponibili alcune barche tipiche dei pescatori che sono state ristrutturate e vengono utilizzate anche per matrimoni.

2. Esiste un numero massimo di ospiti?
Il numero degli ospiti non potrà essere molto elevato. Dipenderà molto dalla tipologia di imbarcazione, ma di solito si rimane sempre sotto le 100 persone. La barca a vela, invece, è consigliabile per un matrimonio intimo con pochi invitati.

3. L’imbarcazione rimane ancorata in un luogo o naviga?
Entrambe le cose sono possibili. Spesso però si sceglie di celebrare la cerimonia al largo, cosicché gli sposi possano scambiarsi le loro fedi in un luogo unico e suggestivo.

4 È necessaria la presenza di un esperto per la gestione dell’imbarcazione? Questo servizio è incluso?
E’ naturalmente necessaria la presenza di un equipaggio preparato e preposto alla navigazione: ci deve infatti sempre essere lo staff dell’imbarcazione, pronto per affrontare qualsiasi problematica. Di solito questo servizio è incluso nel costo del noleggio dell’imbarcazione: è difficile che l’armatore o l’azienda fornisca l’imbarcazione senza un proprio equipaggio.

5 Cosa cambia tra il ricevimento in barca di giorno e di sera?
A livello economico ci sono differenze rilevanti (basti pensare all’illuminazione di una barca, per un matrimonio di sera).
Un’altra differenza è sicuramente l’aspetto scenografico, è chiaro che l’atmosfera che si crea è molto diversa.

6 Quali sono le tempistiche necessarie a prenotare un evento del genere?
Il consiglio è quello di iniziare almeno un anno prima.