IL GIORNO DEL Sì IN GRANDE COMPOSTEZZA!.

0
229

Dopo anni di capelli sciolti che inneggiavano alla bellezza naturale della sposa, torna l’acconciatura raccolta: lo Chignon.
I capelli diventano così materia da annodare e intrecciare a piacere, lasciando il viso scoperto per far emergere tutte le emozioni del grande passo.

Gli stili
Dalle foto delle collezioni emerge una grande varietà di stili con una lieve predilezione per quelli più composti. Gli chignon che vanno per la maggiore sono quelli essenziali, ben “annodati” e stretti, che ricordano le acconciature da ballerina. Da portare con e senza velo.
Non mancano le acconciature dal gusto un po’ “messy”, cioè volutamente disordinate e spettinate ad arte, ma con meno casualità rispetto al passato: la tendenza principale resta, infatti, l’ordine in tutte le sue espressioni.                         Intrecci
Chi ama gli stili romantici potrà deliziarsi nell’offerta di trecce e treccine acconciate in tutti i modi: a mo’ di coroncina e code briose che ricordano le eroine delle fiabe.

  • Accessori. 

    Strass e perle rendono più preziose le acconciature e diventano l’ideale per chi non desidera indossare il velo. Sempre di grande tendenza i fiori freschi per gli stili di acconciatura più bucolici, da abbinare magari con il tono del ricevimento.

  • Non solo chignon                                                                                                                                                                                                                I capelli sciolti non scompaiono del tutto dalle collezioni capelli sposa del 2018 ma sono proposti in modo più ricercato rispetto alle stagioni passate: non più solo boccoli a gogò ma semiraccolti che arricchiscono l’acconciatura di fascino e romanticismo.

                                                           Vale 40