NOZZE TRA IL PRINCIPE HARRY E MEGHAN. IL DRESS CODE RICHIESTO AGLI INVITATI.

0
958

 

Il tanto atteso Royal Wedding è ormai tutto da raccontare…e tutto è andato come previsto, com’era quindi stato pianificato nei minimi dettagli. Dall’arrivo dei 600 invitati alla cappella di St.George a quello di Meghan Markle e la madre Doria. Dalla cerimonia (della durata di circa un ora) alla processione nella città di Windsor. Non poteva assolutamente mancare il dress code che deve essere ed è stato tassativamente rispettato da tutti i partecipanti all’evento.

Il dress code per il Royal Wedding

L’invito reale recapitato a ciascuno dei circa 600 invitati al grande evento,parlava chiaro: abito da giorno con cappello per le donne e abito da giorno o completo da salotto per gli uomini.

In particolare le donne dovevano indossare un abito formale, lungo almeno fino al ginocchio con l’immancabile cappellino abbinato.

La prima prevedeva il cosiddetto “lounge suit” o completo da salotto. Si tratta di un abito semplice e versatile da giorno (usato sia per gli affari che negli eventi sociali, nei matrimoni.) con camicia e cravatta. La seconda possibilità verte su una mise sicuramente più impegnativa e formale. Viene utilizzata nelle occasioni speciali come quelle in cui compare la Regina e si compone di: cappotto grigio o nero, gilet doppio o monopetto, scarpe lucide, fazzoletto nel taschino sul petto sinistro e ovviamente cappello a cilindro.

QUALI ERANO LE REGOLE BASE?

Ecco quali erano le regole base sull’abbigliamento per affrontare con eleganza l’evento come ha riportato anche Vogue:

§  Evitare scollature troppo prorompenti, abiti troppo corti (meglio dal ginocchio in giù) e trasparenze.

§  No ai tacchi troppo alti e al plateau ma una scarpa che slancia la gamba senza esagerare. Inoltre, mai superare in “altezza” i membri della famiglia reale perché si potrebbero offendere.

§  Discrezione nella scelta degli accessori e dei gioielli.

Fino a qualche giorno prima del grande evento, erano del tutto sconosciuti i dettagli dell’abito dei Meghan Markle e della cognata Kate Middleton e ovviamente della Regina.

I commenti di oggi sono tantissimi e vari riguardo l’abbigliamento delle ultime due… Kate Middleton ha osato molto indossando un vestito che a primo impatto è sembrato di un colore molto chiaro. Dispetto reale o casualità?  Come da tradizione, infatti, nessuno avrebbe dovuto indossare un abito che si avvicinasse al bianco, per non rubare la scena alla sposa.

La Middleton, che ha avuto il ruolo di accompagnare i paggetti e le damigelle, tra cui ci sono anche i suoi George e Charlotte, è apparsa in un elegante abito, dalla linea molto semplice, con un immancabile cappello abbinato (firmato Philip Treacy) arricchito da un fiore.

Meraviglioso il cappello della regina Elisabetta che, naturalmente, risponde a tutte le regole. La regina lo deve indossare per essere sempre riconoscibile in mezzo alla folla. Ma il volto deve essere sempre visibile.

 

 

Che ne dite, invece, della famiglia Clooney e Beckham?

La coppia Clooney era affascinante come sempre. Eleganti come per l’invito a un cocktail. Notevole il colore scelto da Amal, ufficialmente una delle poche donne al mondo che possano portare un vestito giallo. Quanto a George, è sempre e comunque magnifico.

La famiglia Beckham è un capolavoro: lui, David, ha preso davvero sul serio l’occasione ed è perfetto in tight, ma con i tatuaggi e l’espressione da simpatica canaglia sembra smentire l’ufficialità dell’abito. Victoria in blu dà un tocco anticonvenzionale con le scarpe di suede rosso. Molto pop ma sempre inglese. Da ricordare che David è diventato “ambassador” della british fashion week maschile.

 

Per quanto riguarda, invece, la protagonista assoluta delle nozze?

Diciamoci la verità: se Meghan si comporterà, da oggi in poi, come nella scelta dell’abito e dell’acconciatura, sarà assolutamente perfetta. Quella delle sue nozze è comunque la più grande interpretazione dell’attrice Meghan, in mondovisione. Non le sarebbe mai successo altrimenti. Controllatissima in ogni momento della cerimonia, mentre la madre Doria ha avuto gli occhi lucidi dall’inizio alla fine. Sinceramente un’immagine che commuove e la figlia sembra assomigliarle molto.

 

Nonostante moltissimi utenti hanno sottolineato sul web, la differenza tra le due spose, prediligendo ancora una volta Kate, il vestito di Meghan rimane comunque un capolavoro. Ha le maniche lunghe ed è accollato. Non se ne può più di abiti da sposa dalle super scollature confusi con abiti da sera. Non a caso l’ha disegnato una donna, Clare Waight Keller che ha sostituito Riccardo Tisci (adesso alla guida di Burberry) alla direzione creativa di Givenchy. Vero che la stilista è inglese, ma il marchio è un simbolo della Francia, esattamente come la proprietà, il gruppo Louis Vuitton.

Forse capita di pensare che la favola di Cenerentola sia ormai sopravvalutata, ma questo matrimonio suggerisce qualche riflessione..Il principe che sposa la sua principessa! Che dire… una vera e propria favola!

 

 

Vale 40…